Foto di FPA

Cantiere Sanità: fascicolo sanitario elettronico, privacy e acquisti le priorità

Ha preso il via, con un primo incontro l’11 maggio, anche il Cantiere dedicato alla Sanità digitale.

I lavori sono stati coordinati da Antonio Veraldi, Direttore Marketing strategico di FPA, con la supervisione scientifica di Mariano Corso, responsabile scientifico dell’Osservatorio Innovazione in Sanità del Politecnico di Milano.

Si conferma quindi la squadra dell’edizione 2016.

I lavori hanno preso il via con la presentazione dei dati della ricerca 2017 dell’Osservatorio Innovazione in Sanità, che hanno dato un quadro dello stato di avanzamento del processo di digitalizzazione alla base delle Aziende Sanitarie e delle risorse a disposizione della Sanità italiana per progetti di innovazione. “La Sanità digitale rappresenta finalmente una priorità per il Governo, per il Ministero della Salute e per le Regioni, tuttavia i tempi di realizzazione delle iniziative a livello nazionale e regionale sono troppo lunghi, con il rischio di non stare al passo con la rapidità di evoluzione di bisogni e aspettative di cittadini e pazienti – afferma Mariano Corso. Sono pochi i progressi nella realizzazione del Patto per la Sanità Digitale, che soffre dell’assenza di risorse dedicate. Ma i cittadini italiani utilizzano già ampiamente le tecnologie digitali in ambito sanitario soprattutto per controllare il proprio stato di salute, come dimostra l’uso crescente delle App per il monitoraggio dello stile di vita. E i medici sono già ampiamenti digitali: comunicano e condividono documenti e immagini con il paziente attraverso canali non convenzionali, come email, SMS e WhatsApp”.

Al termine i partecipanti hanno dibattuto circa le criticità che rallentano l’avvio di quel rinnovamento organizzativo e tecnologico che le consentirebbe di offrire servizi efficienti e di qualità a cittadini, pazienti e medici. Sono quindi emerse le più rilevanti:

  • Governance frammentata
  • Scarsa progettualità nell’intercettare le risorse
  • Competenze
  • Privacy

A seguito di questo primo confronto, il tavolo ha individuato i temi su cui lavorare nell’edizione 2017:

  1. Fascicolo sanitario elettronico, inteso come piattaforma di servizi integrati del territorio.
  2. Modalità di acquisto. Il procurement pubblico e mercato. Affinché la spesa sanitaria sia motore per il mercato.
  3. Sicurezza e privacy.