Intervista ad Antonio Massari di Eleonora Bove (FPA)

Massari (Dedagroup): “Riuso e trasparenza per definire i software di gestione documentale”

di Eleonora Bove, FPA

Si sono conclusi a novembre gli incontri del tavolo di lavoro sulla gestione documentale, che FPA organizza in collaborazione con Anai e il supporto di Dedagroup. Il confronto tra tutti i partecipanti prosegue in questi ultimi giorni dell’anno on line, fino ad ultimare la stesura dei documenti che andranno poi a comporre il report pubblico che pubblicheremo a gennaio 2019.

Con questo report restituiremo alla nostra community il lavoro svolto in questi mesi con oltre 30 amministrazioni e gli esperti di Dedagroup, all’interno di un processo collaborativo che si presenta come il fattore chiave per abilitare l’innovazione nel settore pubblico.

Come dichiara Antonio Massari, Director of Service Line Digital Transformation Solutions in Dedagroup, nella video intervista che vi proponiamo, il modello di interazione pubblico – privato sta cambiando e sta divenendo qualcosa di totalmente nuovo e innovativo, grazie anche al lavoro portato avanti dal Team per la Trasformazione Digitale e a quanto previsto, in materia di riuso, nel Piano Triennale.

Il Cantiere Documenti digitali, tra i vari temi oggetto di studio, ha scelto di lavorare sulla qualità delle piattaforme sia in termini di requisiti da definire, sia nello sviluppo intelligente di soluzioni di riuso che tengano conto del mercato. C’è la convinzione che servano check-list per definire i requisiti obbligatori e misurarne il rispetto nei prodotti di mercato.  Il documento è ancora “work in progress” e in attesa della sua ultimazione, abbiamo chiesto un commento a Massari anche su questo.