Intervista di Eleonora Bove di FPA a Piera Castagnacci

Condividere servizi digitali: l’esperienza di Genova e Milano

di Eleonora Bove, FPA

A luglio 2016 il Comune di Genova ha adottato in riuso il sistema informatico utilizzato dal Comune di Milano, per la gestione dei servizi socio-assistenziali. A sviluppare questo software fu il Comune di Torino, che lo ha poi messo a disposizione del capoluogo lombardo. Poi è toccato a Genova, con l’obiettivo di creare delle banche dati condivise tra gli enti che si occupano di sociale, come l’Inps e le Asl.

Il sistema digitale SISA – Sistema Informativo per i Servizi Socio-Assistenziali è un esempio di software coordinato tra Enti, in un più ampio quadro di collaborazione tra le grandi città del Nord che potranno dialogare con il Terzo Settore per l’assistenza, l’Inps per l’ISEE e la Asl per l’integrazione socio sanitaria. Questa esperienza di condivisione è ben raccontata in questa video intervista da Piera Castagnacci responsabile per la transizione al Digitale del Comune di Genova e componente del Cantiere Servizi digitali, organizzato da FPA in collaborazione con il Comune di Milano e il supporto di Dedagroup, Postel e Gruppo Filippetti.

Dal punto di vista tecnico, le soluzioni individuate dal programma sono in grado di mettere in rapporto, dopo la presa in carico, i processi socio-assitenziali di preparazione, pianificazione e rendicontazione finale, con le diverse aree di intervento, amministrativa, gestionale, organizzativa della Direzione Politiche Sociali e degli Ambiti territoriali sociali (ATS) presso i Municipi.